La storia

Il 29 ottobre 1955 Umberto Zanotti Bianco, Pietro Paolo Trompeo, Giorgio Bassani, Desideria Pasolini dall’Onda, Elena Croce, Luigi Magnani e Hubert Howard siglarono l’atto costitutivo di Italia Nostra. Da oltre sei decenni le attività di volontariato culturale organizzate da Italia Nostra, hanno contribuito a diffondere nel Paese la “cultura della conservazione” del paesaggio urbano e rurale, dei monumenti, del carattere ambientale delle città. Italia Nostra ha, negli anni, promosso un’intensa attività di suggerimento legislativo, come stimolo per la redazione di nuove norme sul patrimonio storico e ambientale italiano. Trasformata in ONLUS, Italia Nostra, oggi, è impegnata non solo nella tutela dell’enorme patrimonio beni culturali e ambientali, ma anche nella promozione della loro conoscenza e fruizione, attraverso nuovi canali di comunicazione. Oggi l’Associazione è cresciuta fino ad arrivare a più di 200 sezioni sparse su tutto il territorio nazionale.