Sabato 19 luglio 2020. Iniziative finalizzate alla manutenzione dell’arco di via Dante-piazza Matteotti.

Tony Frisina

Sabato 18 Luglio 2020 dalle ore 10:00, nell’ambito delle iniziative finalizzate al restauro dell’arco, la sezione alessandrina di Italia Nostra installa un gazebo in fondo a via Dante, in prossimità dell’arco. La popolazione, i simpatizzanti e gli iscritti sono invitati a partecipare alla iniziativa di sensibilizzazione della opinione pubblica e delle istituzioni.

Eccovi di seguito il comunicato stampa diffuso dalla Sezione di Alessandria di Italia Nostra.

Siete invitati a partecipare, a scaricare il “comunicato stampa” come promemoria ed a diffonderlo in modo da contribuire al successo della iniziativa!

La segreteria

Dona il tuo 5×1000 a Italia Nostra

Donare il 5×1000 a ITALIA NOSTRA è semplice, gratuito e molto utile!

Nella dichiarazione dei redditi c’è un’apposita sezione per il 5xmille, cerca lo spazio dedicato al sostegno al volontariato e lì metti la tua firma e indica il codice fiscale di Italia Nostra 80078410588 

I percorsi del “nostro” Romanico

Sabato 8 giugno 2019

  •   Casale Monferrato – Chiesa di Sant’Evasio

Si tratta del più antico monumento della cittadina piemontese ed è considerata anche una delle più importanti cattedrali in stile romanico-lombardo di tutta la regione.

  •   Montiglio Monferrato – Pieve di San Lorenzo

Architettura romanica di notevole interesse, sorge isolata accanto al cimitero del paese, nel luogo in cui un antico borgo si concentrava attorno alla sua chiesa.  Visita guidata e trasferimento

  •   Montechiaro d’Asti – Chiesa di San Nazario e San Celso

Rappresenta uno dei monumenti più significativi del romanico astigiano risalente all’undicesimo-dodicesimo secolo. Fu costruita in pietra are­naria e mattoni, l’alternarsi vivace dei colori, i disegni geometrici a fasce, a scacchi, a triangoli composti con estrema precisione, fanno di questo edificio veramente un “uni­cum” soprattutto dopo i recentissimi restauri.  Nel restauro interno, sono stati restaurati e tinteggiati a calce gli intonaci, è stato rimesso in luce il pavimento settecentesco.

*   Cortazzone – Chiesa di San Secondo

Esempio di architettura romanica risalente all’inizio del XII secolo, notevoli le decorazioni scultoree.

Trasferimento all’Abbazia di Vezzolano. PRANZO AL SACCO

  •  Albugnano – Abbazia di Vezzolano

Risalente al 1095, posta tra le diocesi di Vercelli, Asti, Torino ed Ivrea, vicina ai potenti comuni di Asti e Chieri, la Canonica di Vezzolano testimonia con le sue importanti opere d’arte medioevale un lungo periodo di splendore tra i secoli XII e XIII.  Nel chiostro, uno dei meglio conservati del Piemonte, si trovano capitelli scolpiti e un importante ciclo di affreschi trecentesco, con la notevole rappresentazione del Contrasto dei tre vivi e dei tre morti.

Programma

Ritrovo dei partecipanti (orario in via di definizione)

Alessandria in Piazza Garibaldi

Trasferimento a Casale Monferrato e successive tappe. guida per l’intero percorso. Pranzo al sacco presso l’Abazzia di Vezzolano. Rientro in serata.

Quota di partecipazione: € 35,00.

La quota comprende: pullman GT, guida per l’intero percorso e accompagnatore dell’agenzia;

Info: e-mail alessandria@italianostra.org

L’ex chiesa di San Francesco. Il recupero di una memoria medioevale di Alessandria

L’11°Corso Arte e Architettura dal titolo “Società, arte e architettura dagli albori di una città medievale. EdizioneSpeciale dedicata all’850° anniversario della fondazione della città di Alessandria”, prosegue MARTEDI’ 26 FEBBRAIO alle ore 16,30 con l’intervento del Sindaco Prof. Gianfranco Cuttica di Revigliasco che relazionerà su “l’ex chiesa di San Francesco. Il recupero di una memoria medioevale di Alessandria”. La lezione si terrà presso l’Ordine degli Architetti in via Guasco, 47 ad Alessandria.

Nell’ambito degli eventi volti a qualificare il cosiddetto “850°”, ma anche a significare il fulcro di politiche culturali di valorizzazione si pone il recupero di un bene: l’ex Chiesa Medioevale di San Francesco e di quel complesso che da soli basterebbero a raccontare la storia, l’arte e lo spirito della nostra città quale polo “dell’era di mezzo” poi – come si è già avuto modo di dire – mascherato dall’Ottocento.

Il recupero del San Francesco sta a cuore alla mia mission di docente di storia dell’arte, alla mia mission di sindaco, ai miei studi che non sono mai dimentichi di cosa non sarebbe stata la storia dell’arte senza il Medioevo e soprattutto non sono mai dimentichi di cosa potrebbe significare in termini di contemporaneità e di futuro consapevoli ed accattivanti,una prospettiva (anche architettonica, è il caso di dire!) che parta finalmente dalla giusta età “anagrafica”.

Un progetto che vede nel San Francesco il riappropriarsi delle importanti radici storico-artistiche  di Alessandria per la quale, come per ogni città percepita e vissuta nella sua completa fisionomia, dobbiamo reclamare l’optimum.

Gianfranco Cuttica di Revigliasco

Il Panorama Garibaldi della Brown University

Nell’anno in corso cadono due anniversari che fanno parte integrante della storia del nostro Paese: il centocinquantunesimo dell’Unità d’Italia ed il centotrentesimo della morte di Giuseppe Garibaldi, uno dei suoi più importanti Protagonisti. Per l’occasione, il 12 ottobre alle ore 16,30, presso il Palazzo del Monferrato in via San Lorenzo n.21 Alessandria, verrà illustrato il “Panorama Garibaldi” oggi conservato presso la Brown University di Providence, nel Rhode Island (USA), recentemente digitalizzato con il contributo di vari enti nazionali e internazionali. Si tratta di un rotolo cartaceo (84 metri di lunghezza per 1,50 di altezza) dipinto ad acquarello intorno al 1860, che illustra diversi episodi della vita e delle avventure di Giuseppe Garibaldi e costituisce per molti versi un esempio di comunicazione di massa nell’Europa dell’Ottocento.

Italia Nostra Alessandria 

Società del Palazzo del Monferrato

4° Corso Arte e Architettura

Arte: mille modi per leggerla

Sono già aperte le iscrizioni per partecipare al Corso “Arte: mille modi per leggerla” che, su iniziativa della sezione locale di Italia Nostra, partirà il prossimo 16 gennaio. La sezione, stimolata dalla collaborazione a titolo volontario di alcuni giovani artisti ed esperti d’arte, si impegna, da ormai alcuni anni, nell’organizzazione di un corso che, ad ogni successiva edizione, assume forme e connotati diversi.

L’edizione 2012 si configura come un ciclo di incontri volto a indagare il fenomeno “Arte” in diversi aspetti, considerati attraverso la passione e la competenza di diversi esperti presenti sul territorio alessandrino, nella convinzione che nulla come un mix di passione e competenza possa trasmettere stimoli e conoscenza in maniera dilettevole, permettendo tanto un primo avvicinamento al mondo dell’arte quanto un approfondimento al riguardo. Sarà la sala giovani del Teatro Parvum di Alessandria la sede del Corso: primo appuntamento lunedì 16 gennaio alle 17,30 con la presentazione a cura del presidente onorario Enzio Notti, della presidente Paola Barisone e della coordinatrice Francesca Petralia.

Le lezioni, si terranno ogni lunedì dalle 17,30 alle 19,30 fino al 28 maggio.

L’adesione è aperta a tutti previa iscrizione di € 40.

Le lezioni saranno tenute dai professori Mario Annone, Emilia Cotichini Bastita, Carla Moruzzi Bolloli e Carlo Pesce, dai dottori Paola Barisone, Roberta Bastita, Maria Teresa Cairo, Gian Maria Panizza e Giuseppe Pasero, dai maestri Piergiorgio Panelli e Rino Cavallaro, Renato Luparia, da monsignor Massimo Marasini e dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.

3° Corso Arte e Architettura

CORSO SUL PATRIMONIO STORICO – ARTISTICO ALESSANDRINO

Si aprirà il 20 gennaio 2011 alle 17.30 presso la Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello in Alessandria, dove avrà luogo fino al 19 maggio 2011, tutti i martedì e i giovedì dalle 17.30 alle 19.30. Il corso, organizzato dalla sezione di Alessandria di Italia Nostra con il patrocinio della Provincia di Alessandria ed in collaborazione con il Rotary Club Alessandria, il Club UNESCO Alessandria e la Diocesi di Alessandria – Ufficio per la Musica Sacra, nasce dalle esperienze pregresse della sezione e, in particolare, del suo staff turistico – culturale volontario, la cui attività si è andata, negli ultimi anni, sempre più caratterizzando in direzione di un lavoro di sensibilizzazione sul patrimonio storico – artistico locale, concretizzatosi nell’organizzazione di visite guidate, sempre caratterizzate da un ottimo successo di partecipanti e gradimento. Scopo di tali attività è la divulgazione piacevole di una conoscenza che possa costituire la base per un’affezione, da parte dei residenti in provincia di Alessandria, nei confronti di un patrimonio troppo spesso sconosciuto e altrettanto spesso ingiustamente trascurato, nella convinzione che la conoscenza e l’affezione che ne può derivare costituiscano la condicio sine qua non di una tutela e di una valorizzazione efficaci.

Il corso, nella sua novità, costituisce un’opportunità di integrazione didattica per il personale docente operante nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia, nella consapevolezza della mancanza di altri strumenti analoghi, capaci, cioè, di fornire una specifica preparazione multidisciplinare avente come oggetto il territorio locale. Il corso segue due edizioni (2007 – 08 e 2009) di un precedente Corso d’Arte e Management Culturale, che ha contribuito, in maniera decisiva, alla nascita dell’attivo staff volontario specializzato della sezione. Sarà tenuto da esperti qualificati di alto profilo culturale e professionale.

PROGRAMMA APERTURA:

  • Introduzione di Enzio Notti, Presidente Onorario, e della Dott.ssa Paola Barisone, Presidente della sezione di Alessandria di Italia Nostra
  • Saluto della Prof.ssa Maria Rita Rossa, Vicepresidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Alessandria
  • Presentazione del Dott. Emiliano Busselli e di Francesca Petralia, coordinatori del corso

DOCENTI: Dott. Emiliano Busselli (storia del territorio; artisti sul territorio), Prof.ssa Emilia Cotichini Bastita (storia dell’arte sul territorio)

ESPERTI RELATORI: Prof. Romeo Cavanna, Arch. Sergio Boidi, Prof. Massimo Carcione, Arch. Claudio Rolando, Enrico Patria, Dott. Franco Castelli, Dott. Roberto Maestri, Dott. Roberto Livraghi, Arch. Andrea Milanese, Maestro Piergiorgio Panelli, Monsignor Massimo Marasini, Prof. Carlo Pesce.

2° Corso Arte e Management Culturale

La Sezione di Alessandria dell’Associazione di Volontariato Italia Nostra organizza, con il supporto del CSVA, la seconda edizione di un corso di formazione e sensibilizzazione, gratuito e aperto a tutta la popolazione, dal titolo “Corso d’Arte e management culturale”.

Il corso si propone di fornire le basi necessarie per affrontare i vari aspetti di natura organizzativa, economico-giuridica e creativa che caratterizzano l’evento artistico, affrontando materie quali:storia dell’arte, tutela valorizzazione e gestione del patrimonio artistico, marketing e fundraising, allestimento degli ambienti espositivi, organizzazione, comunicazione e promozione dell’evento culturale, elementi di management artistico, legislazione dei beni culturali, diritto urbanistico.

Il ciclo di incontri, curato dalla dott.ssa Valentina Cascarino, prende il via giovedì 26 febbraio (ore 17.15) per concludersi nel mese di aprile.

Per informazioni e iscrizioni: Italia Nostra (dalle ore 9.30 alle ore 11.00 e dalle 15.00 alle ore 17.00 da lunedì a venerdì),

Tel: 0131 304030

1° Corso Arte e Management Culturale

CORSO DI FORMAZIONE ARTISTICA E MANAGEMENT CULTURALE

Si è inaugurato lunedì 1 ottobre alle ore 17,30 il “Corso di Formazione Artistica e Management Culturale” promosso dalla sezione di Alessandria di Italia Nostra, con la collaborazione del Club UNESCO di Alessandria

Il corso di formazione ha ottenuto un notevole successo di adesioni, sono state circa una cinquantina, ed i partecipanti hanno espresso non solo il loro interesse, ma il coinvolgimento nell’iniziativa della sezione di Alessandria.

Il Presidente Onorario della Sezione Enzio Notti ha aperto l’incontro mettendo in evidenza il notevole successo dell’iniziativa che dimostra l’interesse dei cittadini giovani e meno giovani per i problemi della cultura e dell’arte.

La Presidente della Sezione Paola Barisone ha introdotto la riunione sottolineando l’importanza dell’ iniziativa ed il valore dei contenuti che durante lo svolgimento del corso stesso saranno affrontati con i partecipanti. Ha inoltre evidenziato come il corso possa essere gratuito per il sostegno finanziario garantito dal CSVA di Alessandria, oltre che per lo sforzo fatto dall’ associazione stessa.

E’ stato ringraziato Massimo Barbadoro, Assessore alla Formazione ed Istruzione Professionale della Provincia, che ha reso disponibile per lo svolgimento delle lezioni della Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello, una pregevolissima cornice al corso stesso.

Il Dott. Massimo Carcione, presidente del Club UNESCO di Alessandria e responsabile del Servizio Valorizzazione dei Beni di Interesse Storico dell’ISRAL, nonché docente universitario di legislazione e politiche culturali, ha fornito una panoramica sulle tematiche più attuali, soffermandosi in particolare sul diritto internazionale dei beni culturali.

La docente dottoressa Valentina Cascarino entrando nel merito dello svolgimento del corso ha illustrato ai partecipanti l’articolazione delle materie e degli stage che saranno svolti durante il corso e successivamente come appendice al corso stesso, rimarcando l’importanza di un corso che nella varietà dei soggetti di studio, comprende nel programma di insegnamento anche la storia dell’arte locale contemporanea.

E’ seguita una discussione in cui i partecipanti sono intervenuti con calore nella discussione sui temi del corso.